645 visite 2 minuti 0 commenti

L’ultimo tradimento della Pascale a Berlusconi è con Civati

In Cronaca, Da non perdere
18 Luglio 2022

Il tradimento di Francesca Pascale a Berlusconi

L’ha scritto lì, quasi con delicatezza. “Forse ho un partito da votare…”, ha anagrammato nelle sue stories Francesca Pascale, con quei puntini di sospensione sul finale che lasciano spazio all’immaginazione. E subito sotto il post condiviso del profilo Ciwati, alias Giuseppe Civati, con il quale l’ex onorevole del Pd promuove il suo ultimo libro, “Un po’ di possibile”, che è una sorta di manifesto dei diritti civili.

L’ha scritta quasi con delicatezza quella frase nelle stories, ma con la forza di uno schiaffo. Se non peggio, di un tradimento verso Silvio Berlusconi, di cui è stata prima fan e forzista agguerritissima, e poi fidanzata per più di dieci anni. Ma come l’amore anche le idee politiche ogni tanto si prestano a cambiare colore.

E così la Pascale, con la fine della relazione con Berlusconi nel 2020, che le ha portato, comunque, un assegno di mantenimento milionario, ha iniziato a diventare una fervente sostenitrice del ddl Zan, a bacchettare la Chiesa, fino al bel matrimonio con Paola Turci. In questo cammino di riconversione politica, ora pare aver trovato Civati, che dopo aver rotto con il Pd in contrasto con Matteo Renzi, ha tentato senza fortuna una carriera con Leu e fondato il movimento Possibile. Per il momento, da quello che si sa, Pippo è fermo in panchina. Ma non è detto che con la definizione della crisi di governo non abbia già iniziato il riscaldamento per rientrare in campo.

 

/ Articoli pubblicati: 732

.