173 visite 2 minuti 0 commenti

Un parterre d’eccezione si ritrova a Anzio per parlare del futuro dell’Italia

In Cronaca
13 Luglio 2022

La Rassegna Occidente a Azio

La politica è in un mare di guai? O forse è proprio quando si è in mezzo alle onde che si tiene la barra dritta per portare la nave in salvo in porto? Di politica e di mare si parlerà ad Anzio con un parterre di ospiti d’eccezione riuniti il 14 luglio alla Villa di Nerone per la terza giornata della Rassegna Occidente, ideata dal professor Angelo Fàvaro dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e realizzata dal consigliere comunale Federica De Angelis per volontà del sindaco Candido De Angelis.

Giovedì ad Anzio si parlerà delle sfide politiche, del futuro del Paese e dell’Europa. Ne discuteranno Simone Bozzato, docente di geografia dell’Unione europea all’Università di Tor Vergata, Piero Dominici dell’Università di Perugia e fellow della World Academy of Art & Science e delegato permanente all’Unesco, l’europarlamentare Giosi Ferradino, impegnato in progetti di sviluppo presso la Commissione per la pesca, di cui è Vicepresidente, e membro della Commissione per i trasporti e il turismo, nonché lo scrittore Carlo Piano. In videoconferenza saranno presenti anche il senatore a vita, l’architetto Renzo Piano, e lo scrittore Paolo Rumiz.

“Politica/mente/mare significa provare a porre attenzione alle opportunità che dal mare, dai mari, in particolare dal Mediterraneo possono provenire per un nuovo progetto politico-culturale e di civiltà: dai Fenici a Enea, da Odisseo fino ai nostri giorni, ecco che il Mediterraneo ha costituito il vero luogo di incontro fra le civiltà e di sviluppo politico ed economico”, ha spiegato il professor Fàvaro, che, assieme all’amministrazione comunale, ha scelto l’evocativo luogo della Villa di Nerone di Anzio, proprio lungo la costa della cittadina, per ricordare il valore del mare nella storia e il suo ruolo nella costruzione di un futuro migliore.

/ Articoli pubblicati: 800

.