2011 visite 2 minuti 0 commenti

Figuraccia di Draghi all’Onu: parla e non se lo fila nessuno

In Da non perdere, Politica
21 Settembre 2022

La figuraccia di super Mario

Figuraccia per il premier italiano Mario Draghi all’Onu: parla davanti all’assemblea generale e non se lo fila nessuno. Le immagini sono sconfortanti per gli italiani: l’aula era praticamente vuota e la sola parte affollata sullo sfondo era quella della deleLa delegazione russa ascolt italiana guidata dal ministro Roberto Cingolani.

Mario Draghi parla all’Onu

Rispetto a Mario un gigante il mongolo

Ad appesantire ancora di più l’imbarazzo il fatto che lo stesso disinteresse i delegati Onu non l’hanno avuto per leader di paesi minori che indirizzavano all’assemblea il loro saluto. Senza arrivare all’ovvio pienone per il discorso del presidente Usa, Joe Biden, bastava dare un’occhiata alla platea che ha ascoltato con assai più interesse perfino il presidente della Mongolia, Khurelsukh Ukhnaa.

Khurelsukh Ukhnaa presidente della Mongolia

A New York nel palazzo di vetro si è quindi parecchio incrinato il mito di Draghi solo politico italiano in grado di avere credibilità e suscitare interesse nel mondo. I delegati dei vari paesi non hanno certo fatto a pugni per essere all’Onu ad ascoltarlo, mostrando però di avere curiosità per quasi tutti gli altri leader del mondo.

Il solo delegato ucraino che ascolta Draghi

Solo i russi lo ascoltavano

Nonostante l’accorato discorso a favore dell’Ucraina e il duro attacco all’invasore russo, anche la delegazione di Vladimir Zelensky presente in aula era composta da un solo delegato che ovviamente annuiva a ogni parola del premier italiano: davanti a Biden gli ucraini presenti erano 7. Più folta perfino in quel momento tanto da spiccare nell’aula vuota la delegazione russa composta da tre russi che non hanno mosso manco un ciglio mentre parlava Draghi. Però hanno preso con molta diligenza appunti.

La delegazione russa ascolta Draghi