1165 visite 3 minuti 0 commenti

Quanto guadagna Salvatore Aranzulla, il divulgatore più noto del web

In Digitale
18 Luglio 2022

Il guadagno di Aranzulla

Come mettere in standby il computer? Ce lo spiega Aranzulla. Come acquistare buoni Amazon? Risponde di nuovo Aranzulla. Qualunque sia la domanda in ambito di informatica, telefonia o internet compare ovunque sempre il suo sito. Merito di anni e anni di duro lavoro, va riconosciuto, e di una conoscenza machiavellica del web. Salvatore Aranzulla ha 32 anni ed è il divulgatore informatico più noto d’Italia. Una sorta di Piero Angela hi-tech. Nel 2007 per pagarsi l’università a Milano (la Bocconi) fonda il sito che porta il suo nome, un punto di riferimento per chi è alle prese con i problemi della tecnologia.

Ogni giorno visitano Aranzulla.it almeno 300mila persone, che leggono, si documentano e spesso trovano una risposta alle domande internettiane. Un lavoro per Aranzulla che negli anni è diventato anche un vero e proprio business. Tanto che ha costituito una società a responsabilità limitata, con 10mila euro di capitale sociale, ma che oggi ha 12 milioni di patrimonio netto. Ha sede a Milano e ne è interamente il proprietario. Nel 2021 ha chiuso il bilancio d’esercizio con 3,8 milioni di ricavi, in crescita rispetto all’anno precedente, che era quello del Covid in cui tutti ci riversavamo sul web alla ricerca di notizie e conforto.

I guadagni di Aranzulla provengono principalmente dai ricavi pubblicitari sul sito, a cui si sono aggiunti, negli ultimi anni, quelli legati al suo libro e agli eventi live. Ma resta il portale d’informatica la fonte principale del fatturato della società. E degli utili. Nel 2021 l’esercizio si è chiuso in positivo di 2,4 milioni. Trecentomila abbondanti in più rispetto all’anno precedente. I costi principali che Aranzulla sostiene sono per produrre i contenuti, che vengono scritti da un gruppo di ghostwriter sparsi in diverse città italiane. A cui si mescolano, nella stessa voce sul bilancio, gli altri servizi necessari al funzionamento della società e gli oneri per la gestione. In tutto quasi 600mila euro di spese. 

Non ha dipendenti. Oltre agli utili a fine anno, nel caso decidesse di incassarli, Aranzulla percepisce un compenso come amministratore di 185mila euro l’anno. Probabilmente, al momento, più che sufficienti per godersi la vita, come testimonia lui stesso sui social, ora in accappatoio in una Spa, ora al volante di una Ferrari rossa fiammante, ora a tavola in un ristorante di lusso oppure, fisicatissimo, in spiaggia.

/ Articoli pubblicati: 825

.