393 visite 3 minuti 0 commenti

Vodafone, semestre positivo. In Italia rallenta la telefonia mobile, ma cresce la fibra

In Digitale
15 Novembre 2022
Primo semestre positivo per Vodafone. Il gruppo di telecomunicazioni ha archiviato i primi sei mesi del bilancio 2022-2023 con ricavi in crescita del 2% a 22,9 miliardi di euro.. Rallenta l'Italia per effetto della concorrenza sul mobile, ma avanza sul fisso grazie all'accordo con Open Fiber

Ricavi e utile di Vodafone in miglioramento

Primo semestre positivo per Vodafone. Il gruppo di telecomunicazioni ha archiviato i primi sei mesi del bilancio 2022-2023 con ricavi in crescita del 2% a 22,9 miliardi di euro. Merito della crescita dei ricavi da servizi e dell’aumento delle vendite di dispositivi. L’utile operativo è salito del 12% a 2,9 miliardi. Nelle previsioni della società, per la fine dell’esercizio, l’ebitda rettificato dovrebbe essere raggiungere quota  15-15,2 miliardi, attestandosi al limite inferiore della guidance originale comunicata agli investitori. Il gruppo ha anche deliberato la distribuzione di un acconto sul dividendo di 4,5 centesimi di euro ad azione.

L’Italia rallenta

Intanto Vodafone Italia soffre la forte concorrenza soprattutto nel segmento mobile. La filiale guidata da Aldo Bisio ha chiuso il semestre al 30 settembre 2022 con ricavi da servizi a 2.125 milioni di euro, in calo del 2,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nei conti della società è emersa però una crescita dei ricavi da servizi di rete fissa del 3,4%, pari a 618 milioni di euro. «La performance del semestre risulta influenzata in particolare dalla perdurante intensità competitiva nel segmento mobile, compensata in parte dalla crescita dei servizi di rete fissa e wholesale» ha riferito una nota del gruppo.

L’ebitda rettificato è risultato pari a 759 milioni di euro, in calo del 17,3% rispetto allo stesso semestre dell’anno precedente, che beneficiava degli effetti una tantum di un accordo legale. Escludendo l’impatto di tale intesa, il dato mostra una riduzione del 6,6%. I clienti in banda larga sono saliti a quota 3 milioni, in crescita dello 0,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Quanto al second brand ho.mobile, i clienti si sono attestati a 2,9 milioni.

Bene i servizi in fibra: raggiunti 25, milioni di famiglie e imprese

I servizi in fibra di Vodafone hanno raggiunto 25,9 milioni di famiglie e imprese, di cui 9,3 milioni di unità immobiliari attraverso la propria rete ultra broadband e la partnership con Open Fiber. Ad ottobre, Vodafone ha anche lanciato il servizio in FWA 5G con una offerta dedicata a consumatori e imprese per offrire loro le stesse possibilità di connessione ovunque si trovino: dalle grandi città ai piccoli centri, fino ai borghi più remoti del Paese. La tecnologia FWA 5G è oggi disponibile in circa 1.900 comuni in tutta Italia, con l’obiettivo di arrivare a 2.500 entro marzo 2023. Le città coperte dalla tecnologia 5G sono 60.

/ Articoli pubblicati: 87

Giornalista di economia e finanza. Ha lavorato per i principali editori italiani fra Milano, Roma e Parigi. È autrice del libro "Vincent Bolloré, il nuovo re dei media europei" (2015), recensito in Italia e all'estero e attualmente unico libro in inglese sul miliardario bretone, e "Telecommedia a banda larga, cronaca breve della disconnessione politica italiana" (2020). Unico giornalista italiano citato da Reporters without borders nel rapporto sugli Oligarchi alla conquista dei media del Vecchio continente.