Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Economia
Economia Gio 28 luglio 2022

Bancomat si allea con Fsi: «Così cambieranno i pagamenti»

Dopo tante indiscrezioni la conferma. Fsi, il Fondo strategico italiano Sgr, ha avviato una trattativa per entrare nel capitale di Bancomat.

Svolta nei pagamenti digitale

Dopo tante indiscrezioni è arrivata la conferma. Fsi, il Fondo strategico italiano Sgr, ha avviato una trattativa per entrare nel capitale di Bancomat. Alessandro Zollo, ceo della società leader del mercato dei pagamenti italiano, spiega a Verità & Affari perché già la firma del memorandum d’intesa è un passo importante.

Finora nell’azionariato avete avuto solo banche, perché aprire a un fondo d’investimento?

«L’interesse di un fondo, un player finanziario che fa investimenti strategici in settori anche ad alta tecnologia, è il riconoscimento del lavoro svolto finora dalla società e dalle banche clienti».

Che tempi prevede per la trattativa?

«Noi siamo una realtà importante nel campo dei pagamenti, nel 2021 abbiamo avuto 2 miliardi di transazioni di pagamento (+45% rispetto all’anno precedente), per un valore di circa 100 miliardi di euro, e 3,4 milioni di operazioni col servizio digitale Bancomat Pay (+102% rispetto all’anno precedente), ma crediamo moltissimo nelle potenzialità di crescita nel settore dei pagamenti digitali e nella smaterializzazione delle carte, siamo già presenti su oltre 17 mila siti di e-commerce, nel wallet Samsung e abbiamo appena annunciato il nostro ingresso in Huawey Pay. Per ora siamo al memorandum of understanding, vedremo dopo l’estate».

Continua a leggere sulla copia digitale del giornale 

 
Condividi articolo
Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici che monitorano in forma anonima l'interazione dell'utente con il sito. Questo sito non utilizza cookie per finalità di profilazione e/o marketing. Approfondisci
OK