326 visite 3 minuti 0 commenti

I fondi fanno rotta verso la nautica da diporto con Quick

In Finanza
1 Agosto 2022

L’acquisizione di Quick Spa

Fondo Italiano d’Investimento SGR Armònia SGR hanno siglato un accordo per l’acquisizione di una quota di maggioranza del capitale del gruppo Quick Spa, leader italiano nella produzione e commercializzazione di equipaggiamenti per la nautica da diporto. L’operazione, che nel dettaglio avviene tramite il Fondo Italiano Consolidamento e Crescita – FICC e Armònia Italy Fund, punta a dare ulteriore spinta al percorso di crescita intrapreso dal gruppo, attraverso un ambizioso progetto di consolidamento e internazionalizzazione all’interno di una delle filiere di eccellenza del Made in Italy. 

Nata nel 1983 su iniziativa della famiglia Marzucco, Quick è oggi, anche grazie a numerose acquisizioni, un brand consolidato per la fornitura di componenti innovativi per i principali cantieri nautici, sia per il primo impianto, sia per il refit, con presenza geografica capillare e presidio diretto nei principali mercati internazionali (Italia, Regno Unito e Stati Uniti). Il gruppo, in particolare, è specializzato nella produzione di stabilizzatori giroscopici, sistemi di manovra, salpancora, illuminazione, carica batterie e inverter, boilers e i relativi accessori per yacht e superyachts, sia a vela che a motore. Quick è stata, inoltre, tra i primi player al mondo a presentare al mercato un’ampia gamma di stabilizzatori giroscopici (MC2 Quick Gyro) in grado di ridurre il rollio dell’imbarcazione fino al 95%. Ad oggi, il range degli stabilizzatori MC2 Quick Gyro è il più esteso sul mercato: dal modello X2 fino all’X75 per imbarcazioni fino a 250 tonnellate.

Grazie all’integrazione verticale del processo produttivo, all’ampiezza dell’offerta commerciale e al know-how tecnologico maturato nel corso degli anni, Quick rappresenta un’eccellente piattaforma aggregatrice ed è ben posizionata per sfruttare il favorevole trend di mercato della nautica, iniziato a seguito della crisi pandemica. Il Gruppo Quick, che ha il proprio quartier generale a Piangipane di Ravenna, dispone di due sedi estere negli Stati Uniti (Linthicum, Maryland) e in Gran Bretagna (Holbury, Southampton), oltre all’officina meccanica CATT adiacente agli stabilimenti ravennati, conta complessivamente circa 270 dipendenti e stima di chiudere l’esercizio in corso con un fatturato consolidato superiore ai 65 milioni di euro.

Come sarà l’operazione

La famiglia Marzucco rimarrà al vertice dell’azienda, dando così continuità a una storia di successo imprenditoriale, ora rafforzata ulteriormente dal contributo di FII e Armònia che apporteranno competenze complementari e network di esperti di settore al fine di accrescere le opportunità di sviluppo per Quick. Davide Bertone, amministratore delegato di Fondo Italiano d’Investimento afferma: “Fondo Italiano d’Investimento è orgoglioso di dare il via a un progetto di aggregazione nella nautica da diporto, un settore strategico per visibilità internazionale e contributo alla difesa del Made in Italy. In partnership con la famiglia Marzucco e con Armònia, abbiamo l’obiettivo di dare vita a un campione nazionale in grado di imporsi nei mercati internazionali”. 

 

/ Articoli pubblicati: 729

.