212 visite 48 secondi 0 commenti

Si chiude l’asta dei diritti inoptati, Saipem crolla ancora in Borsa

In Finanza, Saipem
13 Luglio 2022

L’asta dei diritti inoptati di Saipem

Sono 2.052.446 i diritti di opzione di Saipem su un totale di 6,284,082 diritti di opzione non esercitati al termine del periodo di opzione che sono stati venduti all’asta su Euronext Milan in data 12 e 13 luglio 2022, relativi alla sottoscrizione di 194,982,370 azioni ordinarie di nuova emissione, corrispondenti a circa il 9.9% del totale delle nuove azioni rivenienti dall’aumento di capitale a pagamento, in via inscindibile. Si ricorda che l’importo complessivo dell’aumento di capitale, comprensivo di sovrapprezzo, è di 1.999.993.686,59 (ammontare risultante dall’arrotondamento per difetto di 2 miliardi), come deliberato dal Consiglio di amministrazione della società.

L’esercizio dei diritti inoptati acquistati nell’ambito dell’offerta su Euronext Milan e, conseguentemente, la sottoscrizione delle relative Nuove Azioni dovranno essere effettuati, a pena di decadenza, entro e non oltre le ore 14  del 14 luglio 2022. I diritti inoptati acquistati nel contesto dell’offerta saranno messi a disposizione degli acquirenti tramite gli intermediari autorizzati e potranno essere utilizzati per la sottoscrizione delle nuove azioni al prezzo di 1,013 euro per nuova azione da imputarsi quanto a 0,021 euro a capitale sociale e quanto a 0,992 a sovrapprezzo, nel rapporto di 95 nuove azioni per ogni diritto inoptato.

Intanto, il titolo è crollato anche oggi in Borsa, perdendo oltre il 40%. Nell’ultima settimana, corrispondenti con l’aumento di capitale, le azioni sono crollati di quasi il 60%.

/ Articoli pubblicati: 825

.