Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Imprese/Primo piano
ImpresePrimo piano Mer 25 gennaio 2023

Cdp, la piattaforma Business Matching sbarca in America. L'ambasciata Usa: "una grande opportunità di business"

Nel 2021, le società Usa hanno investito più di 28 miliardi di dollari in Italia. Le nostre aziende negli Usa oltre 41 miliardi di dollari. La sede di Cdp a Roma

Cassa Depositi e Prestiti in aiuto delle aziende che vogliono fare affari Oltreoceano

La piattaforma digitale CDP Business Matching allarga il campo d’azione anche agli Stati Uniti. Obiettivo: favorire lo sviluppo di nuovi network tra imprese italiane ed estere, come ha spiegato l’ad di Cdp, Dario Scannapieco nel corso dell’evento di lancio a Roma, E’ un passo in avanti nelle relazioni economiche già intense fra i due Paesi come ha rilevato il responsabile affari dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma, Shawn Crowley.

“La piattaforma business machine ha la capacità di implementare il commercio e gli investimenti fra i due Paesi – ha detto Crowley – E’ un tool che le società americane e italiane possono utilizzare per sviluppare partnership dirette ad aumentare la prosperità dai due lati dell’Atlantico”.

Le prospettive sono rosee

“Gli Stati Uniti sono già il terzo maggior mercato di esportazione dell’Italia e con le connessioni facilitate da questa piattaforma, le opportunità di compravendita con gli Stati Uniti aumenteranno” ha aggiunto. Secondo le stime dell’Ambasciata americana, nel 2021, il commercio bidirezionale di beni e servizi ha raggiunto i 95 miliardi di dollari. Per il 2022, si stima che si supererà la soglia dei 100 miliardi di dollari. 

“Allo stesso modo, gli investimenti diretti esteri sono ai massimi storici – ha precisato – . Nel 2021, le società statunitensi hanno investito più di 28 miliardi di dollari in Italia, mentre gli investimenti italiani negli Stati Uniti sono stati di 41 miliardi di dollari. Queste connessioni creano posti di lavoro in entrambi i paesi. Ogni mattina quasi 100.000 americani lavorano in aziende di proprietà italiana. Oltre 200.000 italiani che lavorano in aziende di proprietà statunitense”.

Le nuove opportunità verranno anche dal Pnrr

“L’Italia ha piani ambiziosi per utilizzare 200 miliardi di dollari di fondi europei del Pnrr per modernizzare e far avanzare la sua economia” ha detto. “Gli Stati Uniti si impegnano a lavorare con l’Italia, e con il nuovo governo italiano, su aree strategiche chiave per garantire la resilienza a lungo termine di entrambe le nostre economie. – ha concluso – Questi includono sicurezza energetica, sicurezza informatica, resilienza della catena di approvvigionamento, cambiamenti climatici e infrastrutture più sostenibili”.

Di qui l’utilità di una piattaforma con 4.000 imprese registrate  di cui 60% italiane e 40% estere, raggiungendo finora oltre 70.000 visualizzazioni con più di 10.000 abbinamenti tra aziende italiane ed estere. Uno strumento che, nel corso degli ultimi mesi, ha consentito di organizzare webinar ed eventi settoriali che hanno coinvolto complessivamente circa 2.800 imprese  generando circa 500 incontri di B2B.

 

Condividi articolo
Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici che monitorano in forma anonima l'interazione dell'utente con il sito. Questo sito non utilizza cookie per finalità di profilazione e/o marketing. Approfondisci
OK