Defence Tech perfeziona acquisto 60% di Innovation Design
Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Imprese/Primo piano
ImpresePrimo piano Mar 30 maggio 2023

Defence Tech chiude l'acquisto del 60% di Innovation Design

Defence Tech pagherà 436 mila euro cash. Prevista un'opzione di acquisto sulla rimanente quota del 40% di Innovation Design Defence Tech chiude l'acquisto del 60% di Innovation Design
Redazione Verità&Affari
di 
Redazione Verità&Affari

Defence Tech perfeziona l’acquisto del 60% di Innovation Design

Defence Tech Holding, società Benefit attiva nelle aree di business Cyber Security & Technology for Intelligence, Communication & Control System ed Elettronics a supporto principalmente dei settori della Difesa, dello Spazio e della Sicurezza Nazionale, ha perfezionato l’acquisizione del 60% di Innovation Design, attraverso la controllata Fo.Ra.Mil., specializzata nelle tecnologie elettroniche.

L’operazione presenta una doppia valenza strategica per il Gruppo Defence Tech: in primo luogo, la complementarità dell’azienda target nel verticale della progettazione elettronica consentirà l’ulteriore ampliamento delle attività di laboratorio e di conseguenza della value proposition del Gruppo.

In secondo luogo, il Gruppo potrà potenziare il proprio know-how con il trasferimento di competenze specialistiche grazie alle figure di elevata seniority e forte specializzazione che compongono il team di Innodesi e allo loro integrazione con il Gruppo Defence Tech, permettendo, inoltre, di attuare maggiori sinergie a livello di organico e di competenze ingegneristiche.

Nuovi clienti

Inoltre, l’acquisizione consente di espandere il portafoglio dei clienti attuali e potenziali e di valutare nuove iniziative per l’apertura del gruppo a nuovi mercati di riferimento come quello della progettazione elettronica in ambito Biomedicale.

Il prezzo per l’acquisto della quota del 60% è stato pari a 436 mila euro corrisposti per cassa. Gli accordi prevedono per la controllata Foramil la possibilità di esercitare un’Opzione di acquisto (Call) sulla rimanente quota del 40% detenuta dai Soci Venditori non prima dell’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2023 e comunque entro l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2026 relativi a Innodesi.

(Foto: Photo by Cytonn Photography on Unsplash)

(Teleborsa) –

Condividi articolo