602 visite 5 minuti 0 commenti

Il fondo Aksìa completa le acquisizioni, nasce il Polo della pasta fresca

In Imprese
28 Luglio 2022

Il fondo Aksìa Capital V crea il Gruppo Italian Food Excellence

Dopo aver completato l’acquisizione di Master realizzata pochi mesi fa, il fondo Aksìa Capital V ha perfezionato oggi tre nuove acquisizioni: le aziende Buona Compagnia Gourmet (nota per il brand Patamore), Il Ceppo e Michelis, dando vita al principale polo italiano, leader nel mercato della produzione di pasta fresca, gnocchi, e dei piatti pronti di alta qualità. Master è specializzata nella produzione e commercializzazione di gnocchi di alta gamma (classici, ripieni, aromatizzati), prodotti direttamente dalla lavorazione delle patate fresche, e di altre specialità regionali come gli spatzle. Con il supporto di Aksìa e il rafforzamento delle linee manageriali, l’azienda ha avviato un’importante fase di crescita facendo leva sull’elevata qualità dei prodotti e la costante attenzione all’innovazione di processo.

Il gruppo IFEX rafforza ulteriormente il presidio sul mercato domestico e estero, accelerando l’espansione negli USA, e raggiunge un fatturato consolidato di circa 100 milioni di euro, con una quota export pari al 30%. Le operazioni di add-on sono state perfezionate a pochi mesi di distanza dall’ingresso di Aksìa Capital V in Master, che ha dato inizio a una strategia di buy and build volta a creare un gruppo leader a livello internazionale, attraverso l’identificazione di aziende target in grado di generare sinergie commerciali e produttive, e a favorire l’espansione sui mercati esteri. 

Master è specializzata nella produzione e commercializzazione di gnocchi di alta gamma (classici, ripieni, aromatizzati), prodotti direttamente dalla lavorazione delle patate fresche, e di altre specialità regionali come gli spatzle. Con il supporto di Aksìa e il rafforzamento delle linee manageriali, l’azienda ha avviato un’importante fase di crescita facendo leva sull’elevata qualità dei prodotti e la costante attenzione all’innovazione di processo. 

Con l’acquisizione dai fondi Gradiente e Siparex di Buona Compagnia Gourmet – principale concorrente di Master e nota per il brand Patamore – il Gruppo IFEX avvia il processo di aggregazione del settore, ottenendo un posizionamento strategico unico nel mercato degli gnocchi prodotti direttamente dalla lavorazione delle patate fresche cotte al vapore e non dalla fecola di patate comunemente utilizzata. Un’operazione che rafforza, inoltre, il presidio nel mercato strategico degli Stati Uniti, dove attualmente il Gruppo IFEX realizza più di 15 milioni di fatturato. A Master e Buona Compagnia Gourmet si affiancano Michelis, eccellenza italiana nella produzione di pasta fresca liscia, trafilata e farcita, e Il Ceppo, storica gastronomia del centro di Vicenza che ha sviluppato negli anni uno strutturato laboratorio nel quale vengono prodotte linee gastronomiche dedicate esclusivamente all’ingrosso di alta qualità

A livello consolidato, IFEX oggi fattura circa 100 milioni di euro, con una crescita attesa per il 2022 superiore al 10%, e conta su 7 stabilimenti produttivi, di cui uno negli Stati Uniti per un totale 350 dipendenti, una forte presenza internazionale in più di 25 Paesi e una quota export pari al 30% del fatturato complessivo.

“Siamo estremamente soddisfatti di aver realizzato in soli otto mesi la strategia di crescita annunciata con l’acquisizione di Master, creando un polo leader sul mercato degli gnocchi, della pasta fresca e dei piatti pronti di qualità, con un posizionamento unico a livello internazionale, grazie alla notorietà dei suoi brand – ha commentato Marco Rayneri, managing partner di Aksìa Group -. Ora è il momento di proseguire nella fase di sviluppo e di consolidamento della leadership all’estero, perfezionando le sinergie commerciali e produttive, continuando ad investire nell’innovazione di prodotto”.

“Il progetto di integrazione si basa su una governance condivisa nella logica della continuità sulle società partecipate, tramite la creazione di una prima linea manageriale che supporterà un piano strategico industriale con focus sullo sviluppo del mercato interno, unitamente ad un business plan che prevede una crescita esponenziale sui mercati esteri”, aggiunge Stefano Meloni, ceo del gruppo IFEX.

/ Articoli pubblicati: 732

.