Piazza Affari sale nell'ultima seduta dell'anno. Ok il lusso -
Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Investimenti/In evidenza
In evidenzaInvestimenti Ven 29 dicembre 2023

Piazza Affari sale nell'ultima seduta dell'anno. Ok il lusso

l'indice Ftse MIb sale dello 0,3% a 30442 punti. Per il 2023 i giochi siano ormai fatti in un anno molto positivo per i mercati. Piazza Affari sale nell'ultima seduta dell'anno. Ok il lusso
Nino Sunseri
di 
Nino Sunseri

Giornalista economico finanziario da oltre 50 anni, ha cominciato nel 1974 al Giornale di Sicilia. Ha lavorato rivestendo ruoli di caposervizio e inviato per il Corriere della Sera, La Repubblica e Libero.

 La borsa di Milano apre in cauto rialzo l’ultima seduta dell’anno, in linea con gli altri listini europei. Dopo i primi scambi, l’indice Ftse MIb sale dello 0,3% a 30442 punti. La sensazione e’ che per il 2023 i giochi siano ormai fatti con gli operatori che hanno gia’ effettuato tutte le sistemazioni di posizioni in un anno molto positivo per i mercati. Gli investitori restano convinti che il ciclo della stretta monetaria sia ormai terminato e che Fed e Bce possano avviare l’allentamento sui tassi gia’ entro il primo trimestre del 2024.

Con il mercato del lavoro statunitense che continua a raffreddarsi e il graduale controllo dell’inflazione, i mercati vedono un taglio dei tassi da parte della Fed sempre più vicino, già nel primo trimestre del 2024. Sul fronte continentale, intanto, in Spagna l’inflazione preliminare di dicembre è rimasta stabile al +3,3%, lievemente inferiore alle attese che erano per un dato al +3,4%, mentre i dati relativi alle altre economie della zona Euro saranno diffusi solo dopo capodanno, nella prima settimana del 2024.

Sull’azionario a Piazza Affari, avanzano a passo spedito i titoli del lusso con Moncler in testa (+0,86%), tallonato da Ferrari (+0,79%); bene anche Brunello Cucinelli (+0,5%1).

TITOLI

Autostrade Meridionali

 Secondo il Sole24 Ore, per le concessionarie autostradali il governo sta pensando a un aumento medio dei pedaggi tra il 2% e il 2,5% a partire dal primo gennaio 2024.

Banca Pop. Sondrio 

 Insieme ad altri 12 istituti ha concluso l’operazione di cartolarizzazione multi-originator di sofferenze denominata “Luzzatti POP NPLS 2023”, per un valore lordo contabile complessivo di 313 milioni di euro. Nell’ambito dell’operazione ha ceduto 173,7 milioni di sofferenze. L’Npe ratio atteso è sotto il 4%.

Erg 

tramite la propria controllata Erg Eolienne France, ha sottoscritto con QEnergy France un accordo per l’acquisizione del 100% di Cepe Renouvellement Haut Cabardès, società proprietaria di un portafoglio eolico e solare da 73,2 MW.

Fincantieri 

 Ha sottoscritto con Intesa Sanpaolo e Cdp un finanziamento ‘green’, dell’importo massimo di 415 milioni di euro, finalizzato alla costruzione di una nave a basse emissioni di CO2.

Juventus

Durante il Cdm di ieri, il governo ha scartato una misura che avrebbe permesso ai club di Serie A di continuare a beneficiare per la sessione di mercato invernale di una riduzione delle tasse del 50% sugli stipendi dei nuovi calciatori provenienti dall’estero.

Maire Tecnimont

La controllata Tecnimont ha ricevuto l’autorizzazione ad avviare i lavori di ingegneria per il progetto fertilizzanti di Kima, in Egitto, dopo aver ricevuto l’advance payment.

STMicroelectronics

Huawei, uno dei 10 principali clienti di STM, prevede una crescita dei ricavi del 9% nel 2024. 

Unipol , UnipolSai 

 Secondo il Sole24 Ore, gli ispettori dell’Ivass stanno conducendo delle ispezioni presso le sedi del gruppo Unipol per effettuare delle verifiche sul sistema di governance. 

Utility

Arera ha detto che nel primo trimestre del prossimo anno la bolletta dell’elettricità per la famiglia tipo a maggior tutela vedrà un calo del -10,8% soprattutto grazie alla flessione della spesa per le materie prime energetiche.

Questo articolo è stato redatto a solo scopo informativo, non costituisce attività di consulenza né sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni riportate sono di pubblico dominio, ma possono essere suscettibili di variazioni in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina pertanto ogni responsabilità e si ricorda che qualunque operazione finanziaria viene fatta a proprio esclusivo rischio.
Condividi articolo