BTP decennale, rendimento supera il 5%
Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Investimenti/Primo piano
InvestimentiPrimo piano Mer 04 ottobre 2023

BTP decennale, rendimento oltre il 5% in attesa della Bce

Pressioni sui Btp. Intanto c'è attesa per i discorsi della presidente BCE Christine Lagarde, del vicepresidente Luis De Guindos e di Fabio Panetta BTP decennale, rendimento oltre il 5% in attesa della Bce
Redazione Verità&Affari
di 
Redazione Verità&Affari

 Il rendimento dei BTP decennali italiani ha superato la soglia del 5% (+7 punti base rispetto alla chiusura di ieri), la più alta dal 2012, in scia a un sell-off globale sulle obbligazioni alimentato dalle preoccupazioni che i tassi di interesse rimarranno elevati per un periodo prolungato a seguito dei commenti aggressivi di funzionari della Fed e della BCE.

Inoltre, i dati pubblicati ieri negli Stati Uniti hanno mostrato che le opportunità di lavoro sono aumentate inaspettatamente nel mese di agosto, facendo aumentare le scommesse per ulteriori aumenti della Federal Reserve e alimentando il nervosismo degli investitori in vista del rapporto mensile sull’occupazione in uscita venerdì.

Intanto, la tensione che coinvolge i titoli di Stato ha spinto il rendimento del Bund decennale tedesco a toccare il 3% per la prima volta dal 2011, in rialzo di quattro punti base rispetto alla chiusura di ieri.

Attesa per la Bce

Oggi si attendono i discorsi della presidente BCE Christine Lagarde, del vicepresidente Luis De Guindos e di Fabio Panetta, membro del comitato esecutivo e prossimo governatore di Banca d’Italia.

Ieri il capo economista della BCE, Philip Lane, ha commentato che il rientro dell’inflazione all’obiettivo richiederà ancora tempo. In particolare, la BCE si attende che rallenti anche la crescita salariale, ma ciò richiederà “mesi”; intanto la crescita dei salari in questa fase rallenterà il calo dell’inflazione.

Sul fronte macroeconomico, nell’Eurozona verranno pubblicati i dati di agosto sui prezzi alla produzione nell’industria e sulle vendite al dettaglio, oltre che le prime stime dei PMI servizi di settembre.

(Teleborsa) 

Questo articolo è stato redatto a solo scopo informativo, non costituisce attività di consulenza né sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni riportate sono di pubblico dominio, ma possono essere suscettibili di variazioni in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina pertanto ogni responsabilità e si ricorda che qualunque operazione finanziaria viene fatta a proprio esclusivo rischio.
Condividi articolo