488 visite 3 minuti 0 commenti

Bezos continua ad assumere in Italia, altri 3 mila posti di lavoro entro il 2022

In Lavoro
24 Giugno 2022
In tutto il gigante dell’e-commerce arriverà a 17 mila dipendenti nel nostro Paese

Amazon assume in Italia

Amazon continua a puntare sull’Italia. Il colosso dell’e-commerce ha annunciato che creerà 3 mila posti di lavoro a tempi indeterminato in entro la fine dell’anno. Un obiettivo contenuto nel cosiddetto Piano Italia della società. Nel complesso, quindi, la forza lavoro di Amazon in Italia passerà dai 14 mila dipendenti del 2021 a oltre 17 mila, divisi in più di 50 sedi in tutta Italia. Si tratta dell’ennesima conferma dell’impegno della società guidata da Jeff Bezos nel nostro Paese: secondo uno studio di The European House – Ambrosetti che analizza le grandi aziende in Italia, infatti, Amazon è la realtà privata che ha creato più posti di lavoro nel Paese negli ultimi 10 anni. In media, da quando sono state aperte le attività in Italia nel 2010, ogni settimana Amazon ha creato più di 26 posti di lavoro a tempo indeterminato.

«Dal 2010, Amazon ha investito oltre 8,7 miliardi di euro in Italia per la propria crescita e per supportare la digitalizzazione del Paese», ha spiegato Lorenzo Barbo, responsabile di Amazon Italia Logistica. «Investimenti che hanno generato nuovi posti di lavoro di qualità che stanno contribuendo alla crescita dell’economia».

Retribuzioni e benefit per i dipendenti

Nel 2021 la retribuzione iniziale dei lavoratori Amazon è ammontata a 1.680 euro al mese. Si tratta dell’8% in più rispetto alla retribuzione standard fissata dal Contratto nazionale per il settore dei trasporti e della logistica. Inoltre, i dipendenti ricevono un pacchetto completo di benefit cpme sconti sul sito, un’assicurazione integrativa contro gli infortuni, opportunità di carriera e di upskilling all’interno dell’azienda. Amazon ricorda di aver creato occupazione stabile e di qualità anche in aree tradizionalmente segnate da alti livelli di disoccupazione: l’azienda impiega 5 mila persone a tempo indeterminato al centro e al sud Italia.

Supporto alle Pmi

Il colosso americano ha anche recentemente annunciato di voler supportare le oltre 18 mila piccole e medie imprese italiane che vendono sulle sue piattaforme. L’idea di Amazon è contribuire nella creazione di più di 50 mila posti di lavoro in Italia, potenziando anche l’export. Per Amazon l’obiettivo è raggiungere 1,2 miliardi di euro di vendite annuali all’estero entro il 2025. Si tratterebbe quindi di un contributo concreto al raggiungimento degli obiettivi del Piano nazionale di recupero e resilienza. Al tempo stesso, inoltre, si offirebbe un’ampia disponibilità di prodotti originali italiani ai clienti di tutto il mondo.

Ambiente di qualità

Nel 2022, Amazon ha anche ottenuto, per il secondo anno consecutivo, la certificazione Top Employer Italia, che riconosce la qualità dell’ambiente di lavoro, le opportunità di formazione e i piani di carriera offerti ai dipendenti. Il colosso americano, nelle sedi italiane, impiega persone di oltre 100 nazionalità diverse. Amazon punta sui giovani: sono più di 1.200 gli assunti sotto i 24 anni.

/ Articoli pubblicati: 764

.