Piazza Affari parte positiva. Bene Stallantis. Male Tim e i petroliferi
Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Mercati/In evidenza
In evidenzaMercati Lun 12 giugno 2023

Piazza Affari parte bene. Bene Stellantis Giù i petroliferi

Piazza Affari positiva nella settimana delle banche centrali. Tim, dopo il ritocco all'offerta per Netco, sempre più giù. Bene Stellantis Piazza Affari parte bene. Bene Stellantis Giù i petroliferi
Redazione Verità&Affari
di 
Redazione Verità&Affari

Piazza Affari apre positiva 

Apertura in positivo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib sale dello 0,36% a 27.260 punti. Tra i titoli in ascesa ci sono Prysmian (+1,5%)  e Stellantis. Male i petroliferi dopo la disponibilità dell’Iran a trattare sul nucleare. Apre in flessione Tim (-0,4) dopo che venerdì sera sono state ritoccate le offerte per Netco, considerate però poco convincenti dal primo azionista Vivendi.

Banche centrali

Il mercato s’interroga se la Federal Reserve è pronta a cambiare strategia.In particolare, la banca centrale Usa è reduce da un anno di rialzi di tassi, e il consensus ad oggi prevede a che il board lascerà i tassi in un intervallo compreso tra il 5% e il 5,25% durante la riunione di questa settimana, consentendo di fare il punto sulle prospettive dopo le recenti tensioni nel settore bancario.

Se così dovesse essere, l’annuncio sarà probabilmente accompagnato da un forte monito del numero uno Jerome Powell per un rialzo dei tassi in caso l’inflazione dovesse, appena appena, rialzare la testa.

Il tutto sarà accompagnato dagli importanti dati macro: domani l’inflazione Usa attesa al 4,1% dal 4,9%, se dovessimo escludere l’effetto negativo sull’inflazione dei prezzi dell’energia ed alimentari, allora le stime prevedono un’inflazione al 5,2% dal 5,5% precedente.

Tra i dati macro abbiamo poi le vendite al dettaglio e il sentiment dei consumatori del Michigan. A seguire in settimana si terrano i meeting della Banca centrale europea e della Banca del Giappone.

La Bce dovrebbe alzare i tassi, gli analisti si aspettano un aumento di 25 punti base senza alcun segnale di pausa, anche se ritengono che i rialzi non possano andare troppo lontano con l’economia in rallentamento.

Non sono attese sorprese da Banca del Giappone, che dovrebbe attenersi alla sua politica ultra-accomodante.

Condividi articolo