Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

ApprofondimentiPolitica Gio 21 luglio 2022

Draghi si dimette, ma il governo resta in carica: i prossimi passi

Mario Draghi si dimette, ma il governo resta in carica per le attività di ordinaria amministrazione, in attesa di Sergio Mattarella

Il governo resta ancora in carica

Mario Draghi si dimette, ma il governo resta in carica per le attività di ordinaria amministrazione. E in attesa delle risoluzioni del Capo dello Stato Sergio Mattarella. Accolta la decisione del presidente del Consiglio di gettare la spugna, la data delle elezioni si avvicina. La più probabile è quella di domenica 2 ottobre. Ma i prossimi passaggi prevedono un iter preciso. Mattarella riceverà al Colle i presidenti del Senato, Elisabetta Casellati, e della Camera, Roberto Fico, per procedere poi allo scioglimento delle Camere.

Con lo scioglimento delle Camere la data delle elezioni potrebbe il 2 ottobre, anche se la prima data utile potrebbe già essere domenica 25 settembre. Le date sono scandite dalla Costituzione, che prevede un termine di 60 giorni dalla fine del governo. Si va verso una campagna elettorale che inizierà in piena estate.

Condividi articolo
Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici che monitorano in forma anonima l'interazione dell'utente con il sito. Questo sito non utilizza cookie per finalità di profilazione e/o marketing. Approfondisci
OK