Bluenergy trasforma il tetto dello stadio dell'Udinese in una Solar Farm
Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Imprese/Primo piano
ImpresePrimo piano Mar 20 febbraio 2024

Bluenergy trasforma il tetto dello stadio dell'Udinese in una Solar Farm

Sulla copertura dello stadio dell'Udinese saranno applicati oltre  2.400 pannelli che consentiranno di produrre una media di circa 3mila chilowatt al giorno Bluenergy trasforma il tetto dello stadio dell'Udinese in una Solar Farm
Maddalena Camera
di 
Maddalena Camera
Lo stadio di proprietà, che in Italia sono solo tre,  e uno sponsor che opera nel mondo dell’energia  ha reso possibile la realizzazione di un progetto super green.  Così il tetto dello stadio dell’ Udinese Calcio si appresta a diventare una “solar farm” grazie all’applicazione di pannelli solari, una opportunità notevole che lo sponsor della squadra,  Bluenergy, non si è fatta sfuggire.
 

Udinese calcio punta alla totale eliminazione delle emissioni 

 E quindi sulla copertura dello stadio friulano saranno applicati oltre  2.400 pannelli che consentiranno di produrre una media di circa 3mila chilowatt al giorno rendendo la struttura, almeno parzialmente,  autosufficiente in termini energetici. In realtà l’impianto, durante le partite, consuma 11mila chilowatt e quindi il delta di scarto è ancora ampio anche se l’energia consumata è già prodotta da fonti rinnovabili. 
 
Bluenergy, partner del club dal 2018,  già  fornisce alla società bianconera energia proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili. Fatto questo che ha reso possibile, fino ad oggi, un risparmio pari 5.620 tonnellate di CO2. Un risultato che avvicina lo stadio dell’Udinese calcio all’attuazione di un percorso di transizione energetica che punta alla totale eliminazione delle emissioni.

Prossimo passo: la realizzazione di una comunità energetica 

Il  nuovo progetto ha potuto contare sul supporto del Politecnico di Milano in qualità di energy advisor. Lo stadio dovrebbe diventare il fulcro di una comunità energetica dato che, a regime, la produzione totale di energia dovrebbe raggiungere e superare 1 milione di kw all’anno, anche se la momento l’opportunità non è stata presa in considerazione per le difficoltà burocratiche.
 

L’impianto da 1 milioni di Kw all’anno, entrerà in funzione da ottobre

L’impianto solare, che si prevede entrerà in funzione entro il prossimo mese di ottobre, sarà un ulteriore tassello dell’impegno per la sostenibilità che ha guidato Udinese Calcio in ogni decisione inerente il nuovo stadio. Infatti malgrado i maggiori oneri, il club ha voluto infatti che la costruzione avvenisse nella sede occupata dal precedente impianto, per non consumare ulteriore territorio. 
 
Nella stessa direzione va considerata la decisione di creare una struttura che possa essere utilizzata tutti i giorni della settimana non solo per le partite di calcio. Il meeting center, la sede della società, uffici di aziende e istituzioni e negozi sono già presenti all’interno mentre in futuro è prevista l’apertura di un museo, un wellness center e aree dedicate alle famiglie.
Condividi articolo