156 visite 12 secondi 0 commenti

Alla festa americana a Roma entrano davvero tutti. Anche gli imbucati

In Spiffero
2 Luglio 2022

La festa a Villa Taverna a Roma

A Villa Taverna, a Roma, c’era voglia di festa: forse anche troppa, dato che per il tradizionale appuntamento voluto dall’ambasciata degli Stati Uniti in Italia (anche se un ambasciatore vero ancora non è stato nominato dal presidente Joe Biden) alla fine sono entrati tutti. Pure gli imbucati. Muniti di un vestito elegante, ovviamente.

Era facilissimo varcare la soglia poiché all’ingresso non chiedevano il documento d’identità, e alla richiesta del codice autogenerato qualcuno si trovava già al buffet, dove ha trovato forte apprezzamento il pollo fritto, novità nel menù a stelle e strisce.

Poi processione da Nancy Pelosi, che alcuni indicano come la prossima ambasciatrice. Tra gli invitati, il giorno dopo, la preoccupazione per un potenziale “cluster Villa Taverna”: per la cronaca, l’unico che ha indossato la mascherina risponde al nome di Manlio Di Stefano.