350 visite 4 minuti 0 commenti

Balotelli, la “nuova” vita in Svizzera tra bravate, panchine e 3 milioni di stipendio

In Sport
17 Settembre 2022

Mario Balotelli e le bravate in Svizzera

Barcollava davanti un locale a Losanna, poi si è preso la bronchite e ora deve stare a riposo. La nuova vita di Mario Balotelli in Svizzera non sembra così diversa da quella di sempre. L’ex centravanti di Milan, Inter e Manchester City ha appena firmato un contratto d’oro – l’ennesimo – con il Sion e in qualche modo continua a divertirci. Stavolta, però, più fuori dal campo che dentro. Già perché Super Mario che oggi guadagna 3 milioni l’anno finora ha giocato solo 50 minuti. Ma il terzo tempo non se l’è fatto mica mancare. È stato infatti immortalato in un video in cui viene sorretto da due persone davanti un bar. Si era recato lì con la fidanzata e i compagni di squadra per festeggiare la vittoria.

Il Sion per ora difende Balotelli

“Imparate a informarvi invece di sparare c******”, ha tuonato nelle ultime ora su Instagram. Balotelli ha saltato gli allenamenti di questi giorni, ufficialmente per una bronchite. Ma molti hanno subito pensato a un provvedimento disciplinare per il video al bar, diventato virale. L’ex centravanti della nazionale ha 32 anni è in Svizzera ha un contratto biennale da 6 milioni. Fino ad adesso la sua avventura non è iniziata col piede giusto. Ma per ora la società fa scudo su di lui e gli sta dando tempo. Ad oggi il presidente lo difende così: “Mario ha ancora molto lavoro da fare. Lo sappiamo tutti. Però, puoi anche festeggiare una vittoria. Lo abbiamo fatto anche noi all’epoca, e abbiamo anche bevuto un drink o due. I ragazzi hanno anche il diritto di farlo oggi”. Chissà se poi perderà la pazienza come hanno fatto altri.

Soldi e bravate di Balotelli

Balotelli ha avuto 12 squadre in carriera. Ha giocato con Inter, Manchester City, Milan, Brescia, Liverpool, Marsiglia, Monza. In queste compagini, si è fatto notare per grandi giocate ma anche per liti e atteggiamenti discutibili fuori e dentro al campo. Screzi con allenatori, compagni e tifosi, ma anche scorribande varie come quella volta in cui fu fermato dalla polizia a Milano perché sparava con una pistola finta. Spesso ha goduto di remunerazioni stellari grazie anche al suo storico procuratore Mino Raiola, scomparso quest’anno. Ora a rappresentarlo è Rafaela Pimenta.

Gli stipendi di Balotelli

Quando era all’inizio della sua carriera era considerato un potenziale crack. Fu pagato a soli 19 anni 25 milioni di euro (all’epoca non proprio bruscolini) dal Manchester City che lo prese dall’Inter. Ma la squadra in cui ha guadagnato di più è stato il Liverpool (aveva un contratto da 6 milioni l’anno dal 2014 al 2016). Oggi il suo valore, però, è di 2,8 milioni, in netto calo pure rispetto all’anno scorso quando giocava in Turchia e valeva 20 milioni. Secondo una stima di Money, Balotelli dovrebbe aver guadagnato più di 55 milioni, escludendo eventuali premi e contratti di sponsorizzazione, come quello con la Puma che negli anni migliori gli garantiva 5,8 milioni l’anno pur di poterlo strappare alla concorrenza.