Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Primo piano/Startup
Primo pianoStartup Lun 23 gennaio 2023

I numeri del venture capital, in Italia investiti 1,8 mld nel 2022, al top in Europa

La fotografia che emerge dall’Osservatorio sul Venture Capital in Italia, realizzato da Growth Capital, specializzato in aumenti di capitale.

L’Osservatorio sul Venture Capital in Italia

Nel 2022 gli investimenti in start-up, scaleup e imprese innovative hanno superato gli 1,8 miliardi di euro in 323 round, registrando una crescita per ammontare investito del 48% rispetto al 2021. Si conferma la partecipazione degli investitori internazionali, con dimensione media dei relativi deal doppia rispetto a quelli con soli investitori nazionali. Il 2022 è inoltre l’anno con il maggiore numero di round sopra i 100 milioni di euro e l’Italia è il Paese con la crescita in percentuale più sostenuta in Europa.

Questa la fotografia che emerge dall’Osservatorio sul Venture Capital in Italia, realizzato da Growth Capital, il primo advisor italiano specializzato in aumenti di capitale e operazioni di finanza straordinaria per start-up e scaleup, in collaborazione con Italian Tech Alliance, l’associazione italiana del Venture Capital, degli investitori in innovazione e delle start-up e PMI innovative.

Il quarto trimestre

Con 203 milioni di euro raccolti in 75 round, il Q4-22 ha visto un rallentamento nella raccolta, ma un numero di deal in linea con la media dei 4 trimestri precedenti (463 milioni e 79 round). La flessione nell’ammontare investito nel quarter è in gran parte riconducibile all’assenza di mega round che ad esempio, nel Q3-2022, avevano inciso per più del 40%.

Guardando all’intero anno, il 2022 si è chiuso con più di 1,8 miliardi di euro investiti, (+48% rispetto al 2021), sebbene influenzato dai mega round di Satispay (Serie D, 320 milioni), Newcleo (Serie A, 300 milioni) e Scalapay (Serie B, 212 milioni). Considerando l’analisi per settori, Smart City risulta il settore con il maggior numero di deal annunciati nel trimestre (15), seguito da Software (10). Con 54 round totali, Smart City si posiziona al vertice anche a livello annuale, seguito da Software e DeepTech, rispettivamente con 44 e 40.

Guardando invece all’ammontare investito, Smart City (501 milioni) e FinTech (499 milioni) sono i settori che hanno raccolto di più nel 2022 e rappresentano il 55% dell’investito nell’intero anno. A questo risultato hanno contribuito in modo rilevante i mega round di Satispay e Scalapay (per il Fintech) e Newcleo (per Smart City).

Infine, va registrato che il 2022 ha registrato 4 mega round, risultando, sotto questo aspetto, il miglior anno nel periodo analizzato (2017- 2022). I cinque top round del 2022 sono quello di Satispay (Serie D, 320 milioni), Newcleo (Serie A, 300 milioni), Scalapay (Serie B, 212 milioni), Casavo (Serie D, 100 milioni) e Medical Micro Instruments (Serie B, 73 milioni). 

Condividi articolo
Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici che monitorano in forma anonima l'interazione dell'utente con il sito. Questo sito non utilizza cookie per finalità di profilazione e/o marketing. Approfondisci
OK