In evidenza, Politica
29 Agosto 2022
208 visite 3 minuti 0

Nucleare, i favorevoli e i contrari al ritorno delle centrali in Italia

Il nucleare in Italia I prezzi alle stelle del gas e la crisi energetica hanno riacceso anche in Italia la discussione sulle centrali nucleari, trasformandolo in un tema da campagna elettorale. Questo mentre Stati Uniti, Francia e Germania stanno parlando di come mantenere in funzione diversi reattori decenni dopo la scadenza delle loro licenze operative […]

Europa, In evidenza
28 Luglio 2022
303 visite 5 minuti 0

La Germania senza gas è pronta a riaprire le vecchie centrali nucleari

Il nucleare in Germania La partita del nucleare in Germania non è affatto chiusa, come sembrava fino a qualche giorno fa. Dopo aver respinto a lungo l’ipotesi, il governo del socialdemocratico Olaf Scholz potrebbe alla fine decidere di prolungare l’attività delle ultime tre centrali in funzione nel paese oltre il 31 dicembre 2022, termine entro […]

Approfondimenti, Europa
7 Luglio 2022
276 visite 3 minuti 0

Sorpresa dall’Europa, ora anche gas e nucleare sono energie pulite

La discussione sul gas e il nucleare La sconfitta dei movimenti verdi e della sinistra europea è andata in scena ieri al Parlamento europeo. E’ stata infatti bocciata la risoluzione che avrebbe bloccato l’inserimento di gas e nucleare tra le attività economiche sostenibili dal punto di vista ambientale, cioè nella tassonomia verde europea. Gli europarlamentari […]

Mondo
1 Luglio 2022
594 visite 4 minuti 0

Crisi dell’energia, chi investe in nuovi reattori nucleari

Il report sull’energia nucleare Per raggiungere l’obiettivo di zero emissioni di Co2 entro il 2050 il mondo dovrebbe raddoppiare la produzione di energia nucleare nei prossimi trent’anni, ma per il momento a investire in nuovi progetti sono soprattutto Russia e Cina, che hanno progettato 27 dei 31 reattori avviati dopo il 2017. E’ quanto si […]

Governo, Primo piano
20 Giugno 2022
279 visite 2 minuti 0

Dr. Agnoli e Mr. Cingolani? Chi fa chi? Quanta confusione fra i ruoli

Incarico da 8 mila euro al mese Stefano Agnoli dal primo aprile è tornato ad essere consulente del ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani. Un incarico che formalmente dura sei mesi ed è retribuito 50 mila euro per il periodo, qualcosina in più di 8 mila euro al mese come “esperto sulle tematiche del settore […]