246 visite 2 minuti 0 commenti

In Emilia Romagna il biglietto dei bus diventa digitale

In Digitale
24 Maggio 2022
biglietto bus
Oltre 380mila al mese i titoli di viaggio dematerializzati venduti con Roger o con il sistema contactless EMV.

La rivoluzione digitale dell’azienda di trasporti dell’Emilia Romagna

La rivoluzione digitale per Tper, l’azienda di trasporto passeggeri dell’Emilia-Romagna, è già in corso da alcuni anni: i numeri presentati nei giorni scorsi a Karlsruhe da Mirco Armandi, responsabile aziendale del settore Sviluppo Tecnologico – in occasione del più grande evento dedicato a information technology e digitalizzazione nella mobilità urbana organizzato da UITP, l’associazione mondiale dei trasporti pubblici – dimostrano senza ombra di dubbio che l’utenza non solo ha compreso, ma soprattutto apprezzato, la possibilità di utilizzare formule “smart” per l’acquisto dei titoli di viaggio e per la programmazione e gestione a largo raggio della propria mobilità. Oggi, in particolare a Bologna, oltre un utente occasionale su quattro (28%) ha in tasca un titolo dematerializzato, sia esso di corsa semplice o abbonamento.

La curva delle vendite dei servizi di Roger (piattaforma di mobilità integrata) e del cosiddetto EMV (cioè del  pagamento contactless con carte bancarie – carta di credito o tessera bancomat – direttamente a bordo mezzo) è costantemente proiettata verso l’alto: in tempi brevi i numeri sono cresciuti in maniera sempre più significativa. Prendendo il dato relativo al mese di aprile sono 175 mila i titoli di viaggio venduti e utilizzati con Roger – la app di Tper e delle altre aziende del trasporto pubblico locale della nostra regione – e 210 mila i pagamenti effettuati direttamente con carta bancaria.

Numeri che premiano una scelta chiara dell’azienda compiuta in accordo con le istituzioni territoriali e
regionali. Un percorso che parte da lontano, ma che ha visto la propria maturazione “a cavallo” della
pandemia. Roger, infatti, è stato presentato nel dicembre del2018 e dopo poco più di un anno i frutti erano già evidenti. Ma le vendite hanno continuato ad aumentare anche nei mesi del lockdown e oggi complessivamente è arrivato a oltre 300mila il totale dei download dell’app.

/ Articoli pubblicati: 800

.