Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato da MAURIZIO BELPIETRO e diretto da FRANCO BECHIS

Home/ Primo piano/Politica
PoliticaPrimo piano Ven 17 giugno 2022

Processo a Lagarde, non è all’altezza o sta facendo un favore a chi vuole un'Italia debole

Bufera sul mercato finanziario italiano delle dichiarazioni della governatrice della Banca centrale europea, Christine Lagarde.

Bce continua a non chiarire nulla sulla protezione dei titoli di Stato

Altri 21 miliardi bruciati in una sola seduta a piazza Affari, ed è arrivato a quasi 200 miliardi l’effetto “bufera” sul mercato finanziario italiano delle dichiarazioni e delle mezze gaffe della governatrice della Banca centrale europea, Christine Lagarde. Un giorno sbaglia, l’altro giorno prova a tornare indietro sui suoi passi e viene smentita dal suo numero due, il terzo giorno tiene tutti sul filo della incertezza in attesa del chiarimento decisivo sulla protezione dei titoli di Stato dalla speculazione.

Ma non arriva nulla, e si continua a ballare. Si può andare avanti a lungo così? Che opinione ci si è fatti sulle mosse Bce e il modo di renderle pubbliche della stessa Lagarde? Siamo davanti a semplici gaffe o questa tempesta strisciante è pensata e addirittura voluta? Lo abbiamo chiesto ad autorevoli personaggi della politica e protagonisti dell’Economia. Ecco le loro risposte, che non sono certo un tripudio per la Lagarde.

Continua a leggere sulla copia digitale del giornale 

Condividi articolo
Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici che monitorano in forma anonima l'interazione dell'utente con il sito. Questo sito non utilizza cookie per finalità di profilazione e/o marketing. Approfondisci
OK