Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

In evidenzaTech Mar 24 gennaio 2023

Libero mail e Virgilio ancora down, ma la società rassicura: "Non è un attacco hacker"

Le caselle di posta elettronica Libero mail e Virgilio sono down da oltre 24 ore. Ma la società rassicura: "Solo un problema tecnico" libero mail down

Libero mail e Virgilio down, la società: “Non è un attacco hacker”

Continua il disservizio di Libero mail e Virgilio mail sono ancora down, ormai da oltre 24 ore. Il disservizio, che impedisce a oltre 9 milioni di utenti di accedere alle proprie caselle e-mail, è iniziato nella notte di domenica 23 gennaio. ItaliaOnLine, la società che gestisce le due caselle di posta elettronica, ha provato a rassicurare i clienti con una nota.

“A partire dalla notte del 23 gennaio 2023 si stanno verificando disservizi sull’infrastruttura a cui fanno capo i servizi web Libero e Virgilio, in particolare la posta elettronica”. Il problema, in base a quanto comunicato è dovuto “a un disservizio all’interno del nostro data center”. Virgilio e Libero mail, insomma, escludono categoricamente “potenziali attacchi hacker e che i dati dei nostri utenti, che sono il bene più prezioso, non sono in pericolo”. 

“Nessuna perdita di dati”

Da più di un giorno, agli utenti che provano accedere, compare il seguente messaggio. “Da alcune ore la Libero Mail/Virgilio Mail è irraggiungibile a causa di un problema tecnico. Stiamo lavorando perché nel più breve tempo possibile tutte le caselle tornino a funzionare. Escludiamo in ogni caso la perdita di dati”. Libero mail e Virgilio sottolineano come si tratti di un disservizio eccezionale: “In 25 anni di servizio fedele agli utenti italiani, non ci è mai successo di restare offline per così tanto tempo. Stiamo leggendo tutti i vostri messaggi, sappiamo che contate su di noi per comunicare, per questo stiamo correndo per ritornare online insieme quanto prima”.

Nella nota la società evidenzia come non ci saranno perdite di dati una volta ritornate accessibili le caselle di posta elettronica. “Il servizio, una volta ripristinato, non genererà nessuna perdita per i milioni di account Libero e Virgilio mail”, scrivono. Eccetto, e questo è impossibile non riconoscerlo, “l’elevato disagio che i nostri utenti sono costretti a subire in queste ore e di cui ci scusiamo, confidando in una risoluzione la più rapida possibile” .

Condividi articolo
Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici che monitorano in forma anonima l'interazione dell'utente con il sito. Questo sito non utilizza cookie per finalità di profilazione e/o marketing. Approfondisci
OK