Bankitalia, il debito pubblico tocca un nuovo record a 2.811,6 miliardi - V&A
Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Economia/Primo piano
EconomiaPrimo piano Gio 15 giugno 2023

Bankitalia, il debito pubblico tocca un nuovo record a 2.811,6 miliardi

Cresce il fabbisogno delle amministrazioni centrali e le disponibilità del Tesoro. Aumentano le entrate tributarie Bankitalia, il debito pubblico tocca un nuovo record a 2.811,6 miliardi
Redazione Verità&Affari
di 
Redazione Verità&Affari

Nuovo record del debito pubblico

(Teleborsa) – Vola su un nuovo record storico il debito pubblico italiano, che sfonda il tetto dei 2mila e ottocento miliardi. E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto di Bankitalia, secondo cui nel mese di aprile, il debito delle Amministrazioni pubbliche è cresciuto di 21,8 miliardi rispetto al mese precedente, portando il totale a 2.811,6 miliardi di euro.

Un aumento che riflette la crescita delle disponibilità liquide del Tesoro, cresciute di 10,9 miliardi a 40,3 miliardi, il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche di 9,1 miliardi e l’effetto degli scarti e premi e della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio pari a 1,8 miliardi.

Cresce la quota delle amministrazioni centrali

Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, la variazione del debito ha riguardato quasi interamente quello delle Amministrazioni centrali, mentre il debito delle Amministrazioni locali e degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente stabile.

Alla fine di aprile la quota del debito detenuta dalla Banca d’Italia era pari al 25,8%, sostanzialmente invariata rispetto al mese precedente, mentre la quota detenuta dai non residenti a marzo era pari al 26,3% (dal precedente 26,6%) quella degli altri residenti, essenzialmente famiglie ed imprese, al 10,7% (dal precedente 10,1%). La vita media residua del debito ad aprile risulta stabile a 7,7 anni.

Aumentano le entrate tributarie

Sempre per il mese di aprile, le entrate tributarie sono state pari a 38,7 miliardi, in aumento si 4,6 miliardi o del 13,4% rispetto all’anno precedente, portando il totale dei primi quattro mesi dell’anno a 152,9 miliardi, in aumento di 9,8 miliardi o del del 6,9% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Condividi articolo