874 visite 2 minuti 0 commenti

Temendo di essere alla canna del gas a Roma cercasi casa con caminetto

In Approfondimenti, Immobiliare
25 Agosto 2022

Contro il caro gas i romani cercano case con il caminetto. Non vogliono infatti passare l’inverno al freddo per la mancanza di gas russo. E si dicono: “Troviamo una soluzione: cerchiamo una casa con un camino”.

Vip a caccia del fuoco

Le famiglie dei vip romani tremano alla sola idea di passare le notti al gelo senza riscaldamento ed è subito scattato l’allarme: “Tocca trovare una soluzione, rapidamente”. Detto e fatto: tra gli agenti immobiliari di Roma cominciano ad affacciarsi nuove richieste da parte dei clienti, a cominciare dalla presenza di almeno un caminetto nell’appartamento.

FUOCO CAMINO

E’ la nuova tendenza nella città guidata da Roberto Gualtieri: scaldarsi con la legna, e se del caso anche con la carta, senza aver bisogno di caldaia e termosifoni. In numerose abitazioni, quelle più antiche, nel centro storico ma non solo, i camini sono presenti ed è sufficiente guardare se sul tetto sono presenti tanti comignoli: per mettere in funzione l’impianto basta far ripulire prima da un tecnico abilitato la canna fumaria e il problema del riscaldamento è risolto. Almeno in quella stanza.

Attenti ai condomini

In alcune realtà, però, il caminetto è solamente un abbellimento dell’abitazione, senza alcuna utilità pratica, e i prezzi per creare un nuovo impianto sono proibitivi, tenendo conto che il problema principale è il convogliamento dei fumi verso l’alto. In pratica, è come mettere su un forno da pizzeria, non in un negozio ma all’interno di una casa: nei condomini non si contano le cause su questi argomenti.

C’è pure il caro legna

Comunque, il prezzo della legna da ardere nel frattempo è aumentato. Nella zona del Viterbese l’economia circolare permette di sfruttare ogni risorsa: chi ha la caldaia alimentata da gusci di nocciole ottiene un ottimo rendimento in termini di potere calorifico e nello stesso tempo non butta i residui della raccolta di avellana nei campi. Con la bolletta del gas completamente azzerata.

Gianfranco Ferroni