Mps, Bper si sfila dal risiko sulla banca: "Non ci interessa"
Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ In evidenza/Banche
BancheIn evidenza Ven 09 giugno 2023

Mps, Bper si sfila dal risiko sulla banca: "Non ci interessa"

Secondo indiscrezioni di alcuni giorni fa, una potenziale aggregazione tra MPS e BPER Banca avrebbe il consenso dei soci dei due istituti. Mps, Bper si sfila dal risiko sulla banca: "Non ci interessa"
Redazione Verità&Affari
di 
Redazione Verità&Affari

MPS è a Siena, a noi non interessa“. Lo ha affermato Piero Luigi Montani, amministratore delegato di BPER Banca, al suo arrivo all’incontro annuale della CONSOB con il mercato. Secondo indiscrezioni di alcuni giorni fa, una potenziale aggregazione tra MPS e BPER Banca avrebbe il consenso dei soci dei due istituti (Tesoro per Siena, Unipol e Fondazione Banco di Sardegna per Modena) e vedrebbe la partecipazione anche di UniCredit e MCC per l’acquisto di alcune filiali dell’istituto senese. 

Ma anche Carlo Cimbri, presidente di Unipol, importante azionista della banca emiliana, ha smentito la possibile fusione tra BPER Banca e Banca Monte dei Paschi di Siena, e non è mai stata contattata dal governo in merito a questa ipotesi. A margine dell’assemblea CONSOB, Cimbri ha derubricato il fatto che Unipol caldeggi le nozze tra Modena e Siena “a fantasie giornalistiche“, dopo che nei giorni scorsi erano uscite indiscrezioni secondo cui un’aggregazione tra MPS e BPER avrebbe il consenso dei soci dei due istituti (il Tesoro da una parte, e Unipol e Fondazione Banco di Sardegna dall’altra).

“Esprimo la mia opinione da azionista – ha detto Cimbri – BPER è una banca che è cresciuta tanto e in poco tempo. Quindi è totalmente impegnata nel lavoro di integrazione di quello che ha già comportato”.

Condividi articolo