Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato da MAURIZIO BELPIETRO e diretto da FRANCO BECHIS

Home/ Finanza
Finanza Mer 13 luglio 2022

L'italiana Somec realizzerà le facciate delle due nuove torri di New York

Somec si è aggiudicata tramite una nuova commessa per la realizzazione di due torri residenziali nel Queens a New York.

La commessa della Somec

Somec, società quotata sul mercato Euronext Milan di Borsa Italiana e specializzata nell’ingegnerizzazione e realizzazione di progetti complessi chiavi in mano nell’ingegneria civile e navale, si è aggiudicata tramite la propria controllata statunitense Fabbrica LLC una nuova commessa per la realizzazione di due torri residenziali nel Queens a New York. Il progetto, i cui lavori partiranno nei primi mesi del 2023, prende il nome di Halletts Point 20/30, opera di riqualificazione di un’ex area industriale su una superficie di 80 mila metri quadrati che prevede la realizzazione di due torri residenziali unite da una spianata condivisa, con un parco e negozi. Il tutto di fronte alle rive dell’East River.

Fabbrica LLC, nello specifico, curerà la progettazione, l’ingegnerizzazione, la produzione e l’installazione di oltre 26.000 metri quadrati di facciate continue unificate e 1.500 serramenti vetrati destinate alle due torri emblema di Halletts Point 20/30. Ad affidare la commessa a Fabbrica LLC è stata una delle più prestigiose e storiche società immobiliari di New York City. Il progetto è dello studio Handel Architect. Il valore della commessa supera i 40 milioni di dollari e la consegna dei lavori è prevista entro il 2023. Il portafoglio ordini totale del gruppo al 31 dicembre 2021 risulta pari a 921 milioni di euro. 

“Questa nuova commessa da un lato riconosce ancora una volta a Fabbrica LLC il ruolo di partner di fiducia di clienti prestigiosi, che apprezzano le competenze e le conoscenze specifiche di cui siamo interpreti, dall’altro conferma la volontà di giocare un ruolo da protagonisti al fianco di committenti di alto profilo in una metropoli in pieno fermento come New York – commenta Oscar Marchetto, presidente del gruppo -. L’intero mercato immobiliare statunitense è al centro di investimenti significativi che puntano a valorizzare l’estetica delle principali città e a migliorare le performance energetiche e di sostenibilità dei grandi edifici”. Da gennaio 2022 ad oggi le commesse acquisite risultano pari a circa 142 milioni di euro. 

 

 

Condividi articolo
Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici che monitorano in forma anonima l'interazione dell'utente con il sito. Questo sito non utilizza cookie per finalità di profilazione e/o marketing. Approfondisci
OK