Menu

QUOTIDIANO INDIPENDENTE - Fondato e diretto da MAURIZIO BELPIETRO

Home/ Mercati
Mercati Mer 25 gennaio 2023

Le Borse europee resistono ai venti di guerra. Le trimestrali del Nasdaq guastano la festa

Dopo Microsoft anche i conti di Boeing appaiono deludenti. A Piazza Affari esordio boom di Deodato Gallery che sale del 50% NASDAQSEDE NEW YORKLOGO

A Piazza Affari una seduta incolore. Sale del 50% la matricola Deodato Gallery

I venti di guerra sempre più forti e le trimestrali Usa peggiori delle attese rovinano il clima in Borsa. Tuttavia si vede che i  mercati hanno voglia di salire tanto che alla fine  Piazza Affari chiude in ribasso dello 0,03%. Immobile anche Francoforte  (-0,08%) dopo che il governo tedesco ha rivisto al rialzo le previsioni per l’anno in corso: la Germania scongiurerà la recessione e il pil salirà dello 0,2%.

Le indicazioni, però, inizialmente non hanno scaldato gli animi, preoccupati invece dalla performance debole di Wall Street, dove le previsioni di Microsoft per il trimestre in corso e alcune trimestrali Usa a luci e ombre  (per esempio quella di Boeing) banno spinto gli investitori ad alleggerire le posizioni. Per altro è scattato il conto alla rovescia per l’annuncio della Federal Reserve sui tassi, in calendario il primo febbraio, e poi per quello della Bce, il 2 febbraio. Esordio boom per Deodato Gallery (+50%).

 LA GIORNATA DEI CALDISSIMI

SAIPEM

Chiude a 1,31 in calo dell’1,87%.top di periodo. Secondo l’analisi tecnica sono prezzi interessanti  per acquistare.  Citi alza il giudizio a Buy Societe Generale conferma rating BUY e TP di 2,08 € in attesa dei conti in agenda per il 27 febbraio. Gli esperti si aspettano che i risultati del quarto trimestre rappresentino un catalizzatore positivo per le azioni e considerano le loro stime su Ricavi e Ebitda come conservative.

 AMPLIFON

Jefferies porta la raccomandazione a Buy  Target a 29,20 euro.

BOND

Lo spread ha chiuso la seduta odierna in rialzo a 184 punti base, +2,12% rispetto al dato finale di ieri, con il rendimento del decennale italiano al 3,96% sul mercato. Il T Bond a dieci anni tratta a 3,43%, da 3,50% di ieri. Bund  a 2,10% da 2,18%.

ENERGIA

Petrolio

Prezzi in rialzo dopo l’aumento, inferiore alle attese, delle scorte settimanali di greggio statunitensi. Il  Wti avanza dello 0,70% a 80,70 dollari  e il Brent dello 0,40% a 86,48 dollari. L’EIA (Energy Information Administration) ha comunicato che le scorte settimanali sono aumentate di 0,5 milioni di barili, rispetto ai +0,7 attesi dagli analisti e ai +3,4 milioni previsti dall’Api.

 GAS

Cala del 3,5% a  57 euro Mgw.

VALUTE

Euro sul dollaro sui massimi di medio periodo a 1,088. L’appello alla moderazione sulla stretta monetaria arrivato ieri sera dal membro italiano del board della BCE, Fabio Panetta, non ha fermato la corsa della moneta unica-

ORO

In ribasso dello 0,3% a 1.930 dollari.

Condividi articolo
Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici che monitorano in forma anonima l'interazione dell'utente con il sito. Questo sito non utilizza cookie per finalità di profilazione e/o marketing. Approfondisci
OK