214 visite 33 secondi 0 commenti

Le Banche centrali non danno abbastanza certezze, crollano le Borse europee

In Mercati
16 Giugno 2022

L’andamento delle Borse europee

La Bce ha cercato di mettere la pezza ieri. “Abbiamo incaricato gli uffici tecnici di accelerare il completamento di un nuovo strumento anti-frammentazione”, ha detto Christine Lagarde al termine del vertice d’urgenza dopo le tensioni sui mercati. Si è trattato, però, solo di un refolo di vento che è ha fatto tornare il sereno per poche ore sulle Borse. Poi in serata è arrivata la Fed, che ha mazzolato con un rialzo dei tassi come non accadeva da 30 anni, ovvero decidendo un incremento dello 0,75%.

E questa mattina i listini del Vecchio Continente si sono svegliati tutti con il mal di pancia. Milano è arrivato a perdere oltre il 3%. Male anche Amsterdam, Francoforte, Parigi e Londra. Un calo generalizzato che mette sotto pressione i titoli di Stato, con il rendimento de Btp italiano che è salito del 3,95%. Tra i titoli a soffrire di più attualmente a Piazza Affari ci sono Mediobanca, Poste e Stellantis, quest’ultima appesantita anche dai dati delle vendite.

/ Articoli pubblicati: 729

.